Recensione su Trippa Shake

La prima cosa che mi colpisce dei torinesi Derelitti (band attiva dal 2012 e…. complimenti gran bel nome) è la chitarra, RNR abbestia senza il minimo dubbio! Dovessi diventare un ideatore di matrimoni, un po’ alla Enzo Miccio, consiglierei agli sposi di arrivare in chiesa con l’Alfasu rosa, interni in leopardo e accompagnata dai derelitti, il loro look molto all’avanguardia mi eccita abbestia! Ma veniano alle canzoni, rigorosamente in italiano, si parte bene con Tu Mi Nuoci… e Eliminilaria… un pensierino agli Stooges? Ma perché no ai Turbonegro e Hellacopters… ai Gluecifer no? Mi sbaglierò ma i Derelitti stanno preparando la strada al post lo-fi, vale a dire quel rock’n’roll che ogni tanto riaffiora, riemerge in varie forme… dai Cramps agli Hives e così via…..scorrono le tracce dei Derelitti con Derelitta (bellissima) e Mi Svendo…e così via arrivando a Mi Esplode la testa… direi esplosiva di nome e di fatto! La chiusura con la versione Toxic park version di Derelitta pare un omaggio agli Skiantos, impetuosi e catarrosi nella loro simbiosi artistica. Influenti!

http://www.trippashake.com/

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>