Recensione su No Respect

Credo di aver incrociato un paio di Derelitti al concerto londinese dei Dogs d’Amour (quello in formazione completa di fine febbraio) e, apprezzando i lavori passati di Hollywood Killerz e Pouty Lips, ho fatto mio il “file MP3” di questo lavoro. Nessuna copia in CD ma solo una edizione limitata in vinile per chi ancora (mi dicono esser tanti) dispone di un giradischi e, soprattutto, del tempo da dedicare al solo ascolto musicale. Non conosco gli altri due componenti della band che, suppongo, siano del “giro” torinese. Copertina ultra dandy per un lavoro che ha tante luci, ma anche qualche lacuna. Sulla scia dei concittadini Doberman (autori di un ottimo debutto) i nostri tirano fuori nove pezzi di punk rock’n’roll cantato rigorosamente in italiano. Piace, e molto, il modus operandi della band che unisce i Kiss dei primordi (“Tu mi nuoci”), al proto-punk di Dead Boys et similaria oltre che a buona parte della rivisitazione garage rock di scuola scandinava, senza dimenticare gli immancabili Hanoi Rocks (“Vedo non vedo”). Se musicalmente la band estorce dei suoni “diabolicamente” intriganti, dal punto di vista degli arrangiamenti vocali fatica a tenere la barra a dritta. Non è un problema del singer in sé, ma proprio della cadenza dei testi che sembra “appiattire” su un binario unico canzoni che musicalmente hanno percorsi differenti. “Eliminailaria” e “Mi svendo” sono piuttosto esemplificative in tal senso. E anche songs come “Derelitta (Psycho babe”) e “Mi esplode la testa” avrebbero avuto bisogno, a mio parere, di una maggior cura “stilografica” che ben ritrovo sulla mia traccia preferita “Livida sbronza d’amore”.

La rilettura in acustico di “Derelitta” conferma la bontà di un progetto nato di fronte a due birre ma che potrebbe non chiudersi qui.

Alessio C.

http://www.norespect.it/

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>